Sabato 15 Dicembre 2018 - Scopri le ultime notizie »
 
30
MAG
2013

Infinita Symphonia

Vi presentiamo il gruppo musicale emergente




Ho davanti Gianmarco Ricasoli, portavoce del gruppo Progressive Metal, Infinita Symphonia. 24 anni, un ragazzo come tanti che cerca di avere un ruolo in questa nostra strana società e, per averlo, si sacrifica e mette del suo senza chiedere, semplicemente mettendosi in gioco. Il gruppo musicale Infinita Symphonia, nasce nell’autunno del 2008, da un progetto di Gianmarco Ricasoli (chitarra) e Luca Micioni (voce), dopo una esperienza di alcuni anni nell’esecuzione di varie cover, poi esponendosi con successo, in quelle degli Iron Maiden ed infine con un esperimento di pezzi propri, firmati da Gianmarco Ricasoli e Luca Micioni. Di quella esperienza, rimangono appunto in due più il bassista Alberto De Felice che, assente per cause di forza maggiore dal gruppo per alcuni mesi, entra nel progetto dei suoi amici; successivamente, con altri passaggi, arrivano alla attuale formazione della band, con il batterista Ivan Daniele. Il loro album ufficiale di esordio, “A Minds Chronicle” del 2011, è apprezzato in tutto il mondo, tanto che dalla terra del Sol Levante, arrivano delle richieste di rivisitare alcuni loro pezzi con arrangiamenti in versione acustica. Il loro secondo lavoro è in prossima uscita per il 18 giugno 2013, con un titolo omonimo: “Infinita Symphonia”, sotto l’etichetta musicale Scarlet Records, ha come argomento “l’attesa” che ogni individuo ha dentro di sé, che possiamo paragonare al dantesco “…mi ritrovai in una selva oscura…”, che prelude ad un cambiamento, che ognuno di noi, si auspica sia migliore, non solo dal punto di vista personale, ma anche di tutta la Società. “Limbo” è il brano che più rappresenta questo lavoro “…wait for something that I don’t know.” - …aspetto qualcosa che neanche conosco - , che è la speranza celata in ognuno di noi. Il Gruppo ha realizzato dei video di alcuni brani dell’album, tra cui “If I could go back”, pubblicato su youtube, che è stato auto realizzato. Gianmarco mi parla della differenza dei due lavori: rispetto al debut album, l’attuale si avvale di sonorità più crude, meno sinfoniche, ed infatti le tematiche sono sicuramente differenti; infatti nel primo l’individuo affronta la vita dal suo interno con i viaggi della mente, mentre nel nuovo l’individuo vive l’eterno momento dell’attesa, nella sua più assoluta fisicità. Un altro video, è del brano “In your eyes” e parla di una storia d’amore; a questo proposito, i ragazzi vogliono con questa occasione, ringraziare calorosamente alcune persone: Roberto Innocenzi (regia), Claudio Teramani (aiuto r.), Valerio Battistelli (cameraman), Giulia Volpini (attrice), Alessandro Alessandrini (attore), Stefano dello stabilimento Vittoria di Nettuno, Fabio del Bar Azzurro di Anzio. Per poter avere maggiori notizie e toccare con mano (orecchie) questo prodotto di qualità, potrete seguire gli Infinita Symphonia, su: www.infinitasymphonia.com; www.facebook.com/InfinitaSymphonia; www.youtube.com/InfinitaSymphonia.
Una raccomandazione da chi scrive: non perdiamoceli!
Aldo Volpini