Sabato 15 Dicembre 2018 - Scopri le ultime notizie »
 
25
FEB
2015

Basta con l’antipolitica

Intervista al capogruppo del Pd Stefano Ludovici




“Non si spara nel mucchio per farsi largo tra la folla: rivendico con forza il grande lavoro portato avanti in questi anni dalla minoranza, e in particolare dai consiglieri del PD. Non siamo l’opposizione degli urlatori, ma siamo la vera opposizione che vigila, controlla, e cerca di far fare meno danni all’amministrazione”.
Stefano Ludovici, capogruppo del Pd in seno al consiglio comunale, entra nel vivo del dibattito politico che in queste settimane sta tenendo banco. Un dibattito che guarda al futuro con molta positività, anche se le schermaglie sono all’ordine del giorno, e vanno giudicate per quelle che sono e non per partito preso o per mancanza di democrazia.
Anzi il dibattito più accesso o infiammato è, e più secondo il nostro modesto avviso, fanno emergere le cose migliori di ogni singola persona.
“Siamo giunti all’assurdo, tutti cavalcano l’onda dell’antipolitica, cosa ancor più grave che lo faccia chi è ben inserito nei meccanismi politici e partitici – ha detto il Capogruppo PD, Stefano Ludovici -. Sono convinto che ci sia bisogno di una maggiore partecipazione dei giovani all’interno dei partiti, giovani che perseguono il bene comune e che non facciano politica traendo a loro incarichi regionali, non mi è piaciuto l’articolo apparso sul Pontino dei giovani democratici. Ecco i risultati del nostro lavoro di vigilanza e controllo ad Ardea: l’opposizione in questi anni di governo di centrodestra ha presentato oltre 300 interrogazioni, ha convocato l’85% dei consigli comunali, ha scritto circa un centinaio tra emendamenti e mozioni. Scusate se è poco. Chi dice che non siamo una alternativa credibile si sbaglia perché il lavoro di opposizione non si fa urlando al lupo al lupo e basta, ma si fa facendo fatti concreti. E i numeri parlano chiaramente del lavoro che facciamo giorno dopo giorno. Chi non crede a questo pensa che gli show siano alla base di un vivere comune, mentre invece gli spettacoli sono solo ad uso delle tv e di chi non capisce che in questa città ci vivono in cinquantamila , la variante Puccini e la Biovis tanto per citarne alcune sono vittorie esclusivamente del grande lavoro fatto ed il coraggio di assumersi la responsabilità fino in procura. Il Pd - ha detto ancora il capogruppo PD, Stefano Ludovici - ha fatto un grande lavoro comunitario con le primarie e la città ha deciso un candidato sindaco, Antonino Abate. I voti a suo sostegno sono andati ben oltre quelli delle liste, non solo il progetto era credibile ma il tempo ha dimostrato che Abate sarebbe stato un ottimo sindaco, la minoranza tutta è coesa e impegnata a favore della città tutto il resto sono chiacchiere da bar,sono il capogruppo del PD in consiglio comunale e pretendo rispetto nei confronti di chi lavora e soprattutto di chi non sta con un piede in due scarpe “ il giorno civici e la sera politici”, si facciano avanti e diano il loro contributo a salvare Ardea dal fallimento con fatti concreti e non con pose giornalistiche. Ringrazio a nome di tutta la minoranza Abate per il lavoro svolto come presidente del consiglio facente funzioni che malgrado non era la sua amministrazione, tutti i giorni presente ad affrontare i veri problemi della città. Ecco perché i numeri parlano per noi – ha concluso Stefano Ludovici del Pd -, per un lavoro chiaro e pulito, per una città che merita sicuramente un riscatto di orgoglio collettivo”.
S.Me.