Giovedi 21 Giugno 2018 - Scopri le ultime notizie »
 
25
FEB
2015

XVIII Roma Master Cross

Si è conclusa la stagione sportiva del ciclocross laziale per amatori




Con l’ultima gara disputata domenica 25 gennaio 2015 a Pratica di Mare, si è conclusa la stagione sportiva 2014/2015 del ciclocross laziale per categorie amatoriali.
La gara, organizzata dalla Wonder Bikers Pomezia e dalla U.S. Icaro valevole come IX^ e ultima tappa del XVIII ROMA MASTER CROSS (Ciclocross) era riservata ai cicloamatori tutti F.C.I. ed Enti e assegnava i titoli di Campione Italiano degli Enti aderenti alla Consulta Nazionale.
Ottimo il risultato ottenuto dagli atleti pometini della “ASD Wonder Bikers” a cominciare dall’importante titolo di Campione Italiano della Consulta conquistato dal “giovane” Claudio Passarelli (classe 1951) che nel circuito categoria M7 ha ottenuto il 3° posto in classifica.
Grande risultato è stato quello raggiunto dai due “cuccioli” del gruppo: Nicolas Trunfio (classe 1999) e Michael Faccia (classe 2000), rispettivamente 1° e 4° nella classifica finale per la categoria Debuttanti, mentre Claudio Savioli (classe 1959) si è classificato 3° nella categoria M6.
La Wonder Bikers, grazie all’impegno dei propri atleti e alla regolarità dimostrata ed ai numerosi piazzamenti ottenuti nelle varie categorie: Massimo Cimadon 11° nella categoria M5, Nicola De Palma 11° nella categoria M3, Marco Faccia 17° nella categoria M4, Claudio Manzini 27° nella categoria M5, Massimo Palma 15° nella categoria M5, Valerio Pezzera 7° nella categoria M2, Marziano Polidori 5° nella categoria M7 e Pietro Trunfio 8° nella categoria M4.
La Wonder Bikers ha peraltro conquistato uno splendido 3° posto finale nella speciale classifica a squadre, dietro a società blasonate come la Teambike Civitavecchia a MTB Santa Marinella.
A tutti gli atleti ed ai dirigenti della ASD Wonder Bikers Pomezia vanno i miei complimenti perché con la loro passione continuano a dare lustro ai nostri colori e alla Città di Pomezia nella Regione e non soltanto. Grazie a tutti.

Il presidente Aldo Bonasera